..::Tematiche di Religione::..
printprintFacebook
 
Vote | Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Question Time Genesi

Last Update: 10/28/2014 11:53 AM
2/2/2005 9:56 AM
 
Modify
 
Quote
Post: 2,296
Post: 254
Registered in: 1/19/2005
Gender: Male
Scripta Manent...
Benvenuto
OFFLINE
Rinata4, credo che Mauri F ci stia dando ad intendere che se la Chiesa condanna la contraccezione, anche se così non é scritto nella Bibbia, in quanto organizzazione voluta da Dio essa é infallibile.

Credo non sia nemmeno necessario aggiungere quanto "fantastica" sia questa ipotesi. La Chiesa, che Mauri F lo voglia o no, é guidata da uomini, quindi esseri imperfetti passibili di errore. Nella STORIA VERA (non quella inventata dagli pseudo storici di Mauri F) la cosiddetta infallibilità della Santa Sede é stata più volte smentita. Credo che tutti conoscano più o meno la storia della famiglia Borgia. Anche questo é un esempio di come anche questa presunta infallibilità possa rivelarsi debole in rapporto alla realtà. E gli esempi sarebbero innumerevoli, soprattutto in età medioevale e subito successiva.

Solo gli illusi possono credere che un'organizzazione di esseri umani possa detenere la verità assoluta ed essere sempre nel giusto... l'ignoranza é davvero una piaga sociale.
_________________________________

Dalle ombre, sono affascinato dalla morte...


Fiero Narratore
2/2/2005 2:35 PM
 
Modify
 
Quote
per Maurif
__________________________________________
3)Non ci sono più problemi perchè con una mano sul pilastro delle verità, istituito da Dio stesso e tenuto fermo e stabile su di Lui stesso per suo volere supremo, non ci sono possibilità di errore.
_______________________________________________


Non ci sono possibilità di errore????
Ma allora perchè il Papa ha chiesto scusa per i tanti sbagli ed errori che la Chiesa ha fatto in passato?
Perchè la credenza dell'inferno adesso non rientra più nelle credenze cattoliche come lo era in passato?
Credo sia presuntuoso dire che all'inteno della Chiesa non c'è possibilità di errore...naturalmente questo vale anche per tutte le altre religioni.

[Modificato da rinata4 02/02/2005 14.37]

2/2/2005 2:51 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 2,296
Post: 254
Registered in: 1/19/2005
Gender: Male
Scripta Manent...
Benvenuto
OFFLINE
Rinata4, aspettarti una risposta sensata é una pia illusione...
MauriF nega l'esistenza delle atrocità per cui il Papa si é scusato. Credo che pensi di essere lui il Papa e che non lo si il buon Giovanni Paolo II. Gli feci da un'altra parte la stessa domanda e lui rispose come al solito senza dire nulla.
_________________________________

Dalle ombre, sono affascinato dalla morte...


Fiero Narratore
2/2/2005 8:07 PM
 
Modify
 
Quote
OFFLINE
Ciao a tutti,

Nulla a che vedere con la contraccezione in questo passo riferito ad Onan, e nemmeno alla masturbazione, che ha portato a coniare il termine onanismo

La legge, o meglio le leggi, che Onan infranse erano relative alla giurisdizione ereditaria molto severa che esisteva nel periodo patriarcale, in pratica aveva violato disposizioni giuridiche ereditarie e non sessuali, aggravate da altri aspetti, forse difficili da capire nel 2000, ma si possono riassumere in due punti:

1. Aveva dissubidito al padre, Giuda, che gli aveva chiesto di onorare il matrimonio del cognato (che poi verò codificato nella Torah)
2. Per aver mancato di rispetto verso il fartello morto, Er, che sarebbe rimansto senza progenie e senza eredità

Non possiamo dire che Dio lo abbia messo a morte, o che sia stato messo a morte da qualche uomo, probabilmente lo scrittore indicava semplicemente che morì *prematuramente* senza avere lui stesso figlio, seguendo la sorte del fratello a cui avidamente non volle dare una progenie. Infatti Genesi 46,12 non parla di morte violenta, dice solo che "Er e Onan morirono nel paese di Canaan". Il racconto vuol solo evidenziare che disonorare la famiglia e una legge per avidità non reca alcun vantaggio.

Non ci vedo invece alcun riferimento alla contraccezione, il "coitus interruptus" evidentemente era usato da altri patriarchi (visto il numero limitato di figli che alcuni di essi avevano!). Qui il problema era legato alle rigide usanze patriarcali e alla censura morale contro l'avidità in questioni ereditarie.

Ciao owsr
2/4/2005 2:43 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 2,296
Post: 254
Registered in: 1/19/2005
Gender: Male
Scripta Manent...
Benvenuto
OFFLINE
@Barnabino: trovo il tuo intervento molto informato e interessante. Sono d'accordo con te... secondo il mio parere, l'uomo tende a giustificare con la parola divina le proprie leggi. L'episodio di Onan non può essere rapportato al mondo moderno. Se mio fratello dovesse (facciamo le corna) morire, di sicuro non andrei a dare un figlio alla sua compagna... non esistono leggi a riguardo al giorno d'oggi.
_________________________________

Dalle ombre, sono affascinato dalla morte...


Fiero Narratore
2/4/2005 4:32 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 687
Post: 0
Registered in:
Gender: Male
OFFLINE
Credere, aver fede, avere principi religiosi e difenderli se vengono attaccati da chi si porta dietro la bandiera dell'ignoranza, non è sbagliato.
L'errore infatti non sta nell'avere una fede religiosa, o nel praticarla, ma nell'usare tale fede al fine di giustificare anche le cose più assurde in nome di tale religione.
L'errore quindi, non è la buona fede, ma l'uso della fede che se ne fa.

Come qualcuno una volta ha detto: "Non confondiamo l'arte di relazionarsi al mondo che si chiama religione, con l'arte di sopprimere che i soppressi chiamano religione."

Credere fermamente è diverso dal credere ciecamente, perché il cavallo coi paraocchi prima o poi si schianta!
2/5/2005 2:15 AM
 
Modify
 
Quote
Re:

Scritto da: barnabino 02/02/2005 20.07
Ciao a tutti,

Nulla a che vedere con la contraccezione in questo passo riferito ad Onan, e nemmeno alla masturbazione, che ha portato a coniare il termine onanismo

La legge, o meglio le leggi, che Onan infranse erano relative alla giurisdizione ereditaria molto severa che esisteva nel periodo patriarcale, in pratica aveva violato disposizioni giuridiche ereditarie e non sessuali, aggravate da altri aspetti, forse difficili da capire nel 2000, ma si possono riassumere in due punti:

1. Aveva dissubidito al padre, Giuda, che gli aveva chiesto di onorare il matrimonio del cognato (che poi verò codificato nella Torah)
2. Per aver mancato di rispetto verso il fartello morto, Er, che sarebbe rimansto senza progenie e senza eredità

Non possiamo dire che Dio lo abbia messo a morte, o che sia stato messo a morte da qualche uomo, probabilmente lo scrittore indicava semplicemente che morì *prematuramente* senza avere lui stesso figlio, seguendo la sorte del fratello a cui avidamente non volle dare una progenie. Infatti Genesi 46,12 non parla di morte violenta, dice solo che "Er e Onan morirono nel paese di Canaan". Il racconto vuol solo evidenziare che disonorare la famiglia e una legge per avidità non reca alcun vantaggio.

Non ci vedo invece alcun riferimento alla contraccezione, il "coitus interruptus" evidentemente era usato da altri patriarchi (visto il numero limitato di figli che alcuni di essi avevano!). Qui il problema era legato alle rigide usanze patriarcali e alla censura morale contro l'avidità in questioni ereditarie.

Ciao owsr





Questo è anche l'usuale commento rabbinico al passo citato.
Ciao!
2/5/2005 9:43 AM
 
Modify
 
Quote
Post: 2,223
Post: 0
Registered in:
Gender: Male
OFFLINE
Re: Re:

Scritto da: Topsy 05/02/2005 2.15




Questo è anche l'usuale commento rabbinico al passo citato.
Ciao!




Infatti mi sembrava, ma non ne ero sicuro.
Scusa Barnabino, da che libro lo hai ricavato?

Matteo
2/5/2005 10:09 AM
 
Modify
 
Quote
Re: Re: Re:

Scritto da: Teo60 05/02/2005 9.43



Infatti mi sembrava, ma non ne ero sicuro.
Scusa Barnabino, da che libro lo hai ricavato?

Matteo




Si,effettivamente Teo,secondo l'esegesi rabbinica quello di Onan non si configura come un peccato di morale sessuale, ma di egoismo ,perchè si rifiuta di suscitare prole al fratello morto;in breve, non vuole generale un figlio al fratello morto, avendo sposato, secondo l'obbligo del levirato, la cognata vedova.
Ricordo che, tuttavia il cristianesimo abbia tratta da questo passo altri commenti e posto alcuni divieti,come quelli relativi all'onanismo.


2/7/2005 12:26 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 2,296
Post: 254
Registered in: 1/19/2005
Gender: Male
Scripta Manent...
Benvenuto
OFFLINE
Questo credo provi che ognuno potrebbe trarre da un testo simile centinaia di diverse interpretazioni. Alla luce di quello che leggo, mi sembra che i Rabbini leggano questo passaggio nel modo più sensato... in effetti pare che Onan venga punito più per l'egoismo di non voler suggellare il patto matrimoniale con la prole che per l'errore dell'atto in se.
_________________________________

Dalle ombre, sono affascinato dalla morte...


Fiero Narratore
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:18 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com