..::Tematiche di Religione::..
printprintFacebook
 
Vote | Print | Email Notification    
Author
Facebook  

La Settimana della Preghiera per l'Unità dei Cristiani

Last Update: 1/26/2021 8:53 PM
1/26/2021 8:53 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 13
Post: 12
Registered in: 10/12/2020
Gender: Female
Scripta Manent...
OFFLINE
La grande meta del dialogo ecumenico
E' appena terminata la Settimana della Preghiera per l'Unità dei Cristiani, iniziata lo scorso 18 gennaio. Come scrive Enzo Bianchi, in un bell'articolo su Famiglia Cristiana della scorsa settimana, abbiamo alle spalle quasi sessant'anni di impegno ecumenico da parte della Chiesa cattolica, e certamente si è percorso da parte di tutte le Chiese un significativo cammino. Fu Giovanni XXIII a intravedere nel dialogo tra cristiani separati un segno dei tempi cui occorreva fare obbedienza: per la prima volta il Papa di Roma incontrava il Primate della Chiesa anglicana e invitava le Chiese non cattoliche a inviate delegati al Concilio da lui indetto. Proprio il Concilio sancì una nuova stagione per l'ecumenismo, fornendo un'altra visione dei cristiani, che fino ad allora venivano definiti scismatici o eretici: si tratta invece, innanzitutto, di fratelli e sorelle in Cristo, facenti parte dell'unico corpo di Cristo quali battezzati, e nelle loro Chiese vi è la presenza di mezzi di salvezza. Paolo VI, che accolse l'eredità del Concilio, fornì segni convincenti di questo nuovo cammino intrapreso dalla Chiesa cattolica: volle l'annullamento delle scomuniche reciproche con la Chiesa patriarcale di Costantinopoli e incontrò Athenagoras, pregando con lui e giungendo insieme quasi a decidere la celebrazione di una comune Eucaristia. Non va dimenticato il contributo dato da Giovanni Paolo II. E' vero che durante il suo pontificato i rapporti tra le Chiese si raffreddarono: in particolare, le Chiese d'Oriente diffidavano per la sua provenienza polacca e le Chiese della Riforma percepirono in lui un tentativo di ritorno a un confessionalismo cattolico identitario. Tuttavia Wojtyla scrisse l'enciclica "Ut unum sint", nella quale chiese ai cristiani non cattolici di aiutarlo a riformare il papato, progettando un ministero petrino che fosse un vero servizio di comunione accettabile da tutte le Chiese. Tale proposta non ebbe seguito, e così iniziò quella che venne definita da molti una stagione di "inverno ecumenico". Benedetto XVI proseguì con convinzione l'impegno ecumenico, accogliendo la Dichiarazione comune della Chiesa cattolica e delle Chiese luterane sulla giustificazione per fede, elaborata qualche anno prima: questo pesante ostacolo, che per secoli aveva diviso cattolici e protestanti, venne rimosso. Ma la nuova primavera per l'ecumenismo è giunta con papa Francesco, nei primi anni del suo pontificato. Egli ha voluto incontrare quasi tutti i capi delle Chiese, ha fatto un gesto di umiltà per andare incontro al patriarca di Mosca Kirill, ha riconosciuto la presenza cristiana feconda di piccole Chiese fino ad allora ignorate, come la Chiesa valdese. Egli mostra sempre molta attenzione alle Chiese sorelle. Oggi però tutto sembra essere assopito: non per mancanza di volontà da parte di papa Francesco, ma perchè il mondo è cambiato rapidamente e la Chiesa fatica a essere presenza-lievito nelle diverse situazioni storiche e sociali. Soffriamo tutti per il conflitto presente nelle Chiese ortodosse, che non sono riuscite a vivere un sinodo veramente pan-ortodosso e che sono lacerate dalla intercomunione eucaristica negata tra Mosca e Costantinopoli. Ma soffriamo anche perchè constatiamo che sempre di più cresce l'indifferenza verso l'ecumenismo: pochi ormai credono all'unità visibile e chiedono piuttosto il riconoscimento dell'attuale situazione di unità plurale. Ma la volontà del Signore Gesù è che i suoi discepoli siano visibilmente uno, in una Chiesa di chiese, con un'unica professione di fede. Ci dà però speranza l'attuale testimonianza dei martiri di ogni Chiesa: l'ecumenismo del sangue è decisivo affinchè la Chiesa sia una, pienamente fedele al suo Signore.
Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:02 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com