00 5/27/2007 12:40 PM
Re:

Scritto da: Master Mystery 27/05/2007 10.06
Giovanni 20:29 - Gesù gli disse: «Perché mi hai visto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!»

Perchè tutta la scrittura migliora l'uomo, e contiene promesse sul futuro dell'uomo, se tu accetti il miglioramento, credi. Se accetti la non violenza di Ghandi, credi in Ghandi, che è esistito, perchè ha cambiato il mondo. Se credi nell'amore di Gesù, conosci la provenenzia di tale sentimento, ti migliora e ti fa credere in Dio.


Chi "crede" nell'amore, "crede" nell'amore, e stop. Questo è totalmente indipendente dal credere in un ente soprannaturale.


Scritto da: Master Mystery 27/05/2007 10.
E' l'affidabilità e la storicità delle scritture che danno la visibile prova di Dio.


Le "scritture" non sono affidabili storicamente.


Scritto da: Master Mystery 27/05/2007 10.
Poi ovviamente puoi comunque non crederci, perchè così come la fede può essere cieca per degli ignoranti abissali, perchè credono "e basta", così persone molto acculturate non credono per la mancanza di prove visibili per loro soddisfacenti,


Certo. Chi si basa unicamente sull'uso della Ragione (ovvero su prove oggettive) non può credere in Dio.
A Dio vi si può credere solo per fede.


Scritto da: Master Mystery 27/05/2007 10.
ma sinceramente l'esempio del drago non ci azzecca.


Dio è indimostrabile tanto quanto il Drago nel garage. L'esempio calza a pennello.