..::Tematiche di Religione::.. Forum di discussione su tematiche religiose

Ciao mi presento!

  • Posts
  • OFFLINE
    Dubbi-no
    Post: 630
    Post: 519
    Registered in: 2/2/2007
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Senior
    00 2/2/2007 6:02 PM
    Ciao mi presento, il mio nick è dubbi-no, da una vecchia canzone che Mietta cantava all’epoca della mia conversione, ho 37 anni e sono un Testimone di Geova da ormai 15 anni, ho 37 anni e sono sposato con una consorella ed abbiamo 2 bambini, in passato ho servito come pioniere regolare ed ho avuto il privilegio di servire come Servitore di Ministero, ma negli ultimi 3 anni, in seguito ad una promozione sul lavoro ho avuto modo di accedere alla biblioteca, e per curiosità ho voluto leggere gli scritti dei “padri della chiesa” come Giustino, Agostino, Tertulliano, ecc. insomma scrittori spesso citati nelle pubblicazioni di noi Testimoni di Geova, tanto citati che di loro mi ero fatto idee precise, invece leggendo le loro opere mi sono reso conto che le loro idee erano ben diverse da come ce le presentano le riviste della Società, molto più vicine a quelle della cristianità piuttosto che a quelle della congregazione dei Testimoni di Geova che dovrebbe essere la restaurazione della primitiva chiesa cristiana, e a dispetto del mio nick adesso i dubbi ce li ho eccome!
    Perciò desidero chiarirli insieme ai foristi, visto che con piacere ho notato che partecipano anche diversi miei confratelli, con i quali potrò sicuramente chiarire tutti i miei dubbi.
    Ciao
    [SM=x511438]
  • OFFLINE
    @tiskio@
    Post: 329
    Post: 329
    Registered in: 5/24/2006
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Benvenuto
    00 2/2/2007 6:09 PM
    Re:

    Scritto da: Dubbi-no 02/02/2007 18.02
    Ciao mi presento, il mio nick è dubbi-no, da una vecchia canzone che Mietta cantava all’epoca della mia conversione, ho 37 anni e sono un Testimone di Geova da ormai 15 anni, ho 37 anni e sono sposato con una consorella ed abbiamo 2 bambini, in passato ho servito come pioniere regolare ed ho avuto il privilegio di servire come Servitore di Ministero, ma negli ultimi 3 anni, in seguito ad una promozione sul lavoro ho avuto modo di accedere alla biblioteca, e per curiosità ho voluto leggere gli scritti dei “padri della chiesa” come Giustino, Agostino, Tertulliano, ecc. insomma scrittori spesso citati nelle pubblicazioni di noi Testimoni di Geova, tanto citati che di loro mi ero fatto idee precise, invece leggendo le loro opere mi sono reso conto che le loro idee erano ben diverse da come ce le presentano le riviste della Società, molto più vicine a quelle della cristianità piuttosto che a quelle della congregazione dei Testimoni di Geova che dovrebbe essere la restaurazione della primitiva chiesa cristiana, e a dispetto del mio nick adesso i dubbi ce li ho eccome!
    Perciò desidero chiarirli insieme ai foristi, visto che con piacere ho notato che partecipano anche diversi miei confratelli, con i quali potrò sicuramente chiarire tutti i miei dubbi.
    Ciao
    [SM=x511438]



    Ciao , complimenti per la presentazione , benvenuto in questo spazio virtuale che chiamiamo Agape , vedrai quanti spunti di riflessione puoi trovare
    Ciao
  • OFFLINE
    jwfelix
    Post: 40,003
    Post: 894
    Registered in: 8/8/2006
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Senior
    00 2/2/2007 11:37 PM
    Re:

    Scritto da: Dubbi-no 02/02/2007 18.02
    Ciao mi presento, il mio nick è dubbi-no, da una vecchia canzone che Mietta cantava all’epoca della mia conversione, ho 37 anni e sono un Testimone di Geova da ormai 15 anni, ho 37 anni e sono sposato con una consorella ed abbiamo 2 bambini, in passato ho servito come pioniere regolare ed ho avuto il privilegio di servire come Servitore di Ministero, ma negli ultimi 3 anni, in seguito ad una promozione sul lavoro ho avuto modo di accedere alla biblioteca, e per curiosità ho voluto leggere gli scritti dei “padri della chiesa” come Giustino, Agostino, Tertulliano, ecc. insomma scrittori spesso citati nelle pubblicazioni di noi Testimoni di Geova, tanto citati che di loro mi ero fatto idee precise, invece leggendo le loro opere mi sono reso conto che le loro idee erano ben diverse da come ce le presentano le riviste della Società, molto più vicine a quelle della cristianità piuttosto che a quelle della congregazione dei Testimoni di Geova che dovrebbe essere la restaurazione della primitiva chiesa cristiana, e a dispetto del mio nick adesso i dubbi ce li ho eccome!
    Perciò desidero chiarirli insieme ai foristi, visto che con piacere ho notato che partecipano anche diversi miei confratelli, con i quali potrò sicuramente chiarire tutti i miei dubbi.
    Ciao
    [SM=x511438]



    Curioso di vedere come va a finire.

    FElix
  • OFFLINE
    Bicchiere mezzo pieno
    Post: 5,094
    Post: 1,071
    Registered in: 9/8/2005
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Interessato Forum
    00 2/3/2007 12:58 AM
    Benvenuto in questo forum da parte mia Dubbi-no. [SM=x511454]

    La verità non è qualcosa di statico ma è basata su una conoscenza progressiva, in grado di mettere in discussione anche i precedenti concetti raggiunti usando il modello del metodo scientifico
  • OFFLINE
    sandraN
    Post: 966
    Post: 700
    Registered in: 5/26/2005
    Gender: Female
    Scripta Manent...
    Senior
    00 2/3/2007 3:36 AM
    Ciao fratello, ti do il mio benvenuto. Sono una sorelle TdG.

    Ho letto anch'io opere di Giustino e di Agostino ( non ho letto le opere di Tertulliano ).

    Mi meraviglia quel che scrivi. Dico questo per due ragioni:

    1) la Congregazione Cristiana dei TdG non ha dato mai giudizi nè in chiave particolarmente positiva nè al contrario particolarmente negativa, per quanto mi risulta, in merito alle opere di Giustino e di Agostino, semmai dichiara non bibliche, come in effetti sono, le influenze platoniche e neoplatoniche introdotte da Giustino nel cristianesimo.

    Per quanto riguarda Agostino in effetti ha dato sostegno con le sue opere a dottrine non bibliche come la trinità, anche se nelle "Ritrattazioni" ha espresso dei pensieri talvolta in controcorrente con alcune dottrine cattoliche da lui stesso precedentemente sostenute.

    Cos'hai letto tu in particolare? Perchè ti sono venuti dubbi dopo la lettura di questi autori, lettura che non dovrebbe avere alcuna incidenza sulla fede di noi TdG?

    Perchè io non ho trovato queste letture, come quelle delle opere di Tommaso d'Aquino, per nulla difformi da quel che dicono
    di loro le nostre pubblicazioni?

    Comunque ti rinnovo il mio saluto,

    Sandra.
  • OFFLINE
    Bicchiere mezzo pieno
    Post: 5,094
    Post: 1,071
    Registered in: 9/8/2005
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Interessato Forum
    00 2/3/2007 8:34 AM
    Scusa SandraN,


    semmai dichiara non bibliche, come in effetti sono, le influenze platoniche e neoplatoniche introdotte da Giustino nel cristianesimo.



    Se è davvero così, se cioè questi autori erano erroneamente influenzati da dottrine pagane false non avrebbe alcun senso citare nelle pubblicazioni le loro opere per avvalorare gli insegnamenti di cui i Tdg sono portavoce. Scegliere preventivamente, senza prove, quali sono le loro affermazioni dottrinalmente corrette rispetto a quelle errate mi sembra decisamente poco obiettivo rispetto alla ricerca seria e onesta di una conformità fra le teorie di questi “padri della chiesa” e le attuali dottrine della religione dei Tdg. Qual è dunque lo scopo delle citazioni allora? Non è quello di dimostrare come i Tdg si avvicinano molto più degli altri ai reali insegnamenti cristiani? E se lo scopo è questo, non è scorretto citare “padri” per dimostrarlo, visto che questi “padri” invece la pensano diversamente?

    Con questo non voglio dire che se ci sono state infiltrazioni pagane nel cristianesimo primitivo allora bisogni accettare tutto per oro colato quanto i “padri” dicano. In tal caso occorre fare una distinzione. Ma questa distinzione non deve essere elaborata a simpatia, scartando ciò in cui già a priori si crede da ciò in cui invece a priori non si crede, ma dev’essere svolta corroborandola da precise prove storiche che testimonino tali infiltrazioni.

    Dove sono le prove che il platonismo abbia alterato la comunità cristiana di allora facendo sorgere dottrine non cristiane come la Trinità?
    Sì si dice, ma bisogna dimostrarlo con le prove! Altrimenti si può dire tutto e il contrario di tutto su ogni argomento.


    Perchè ti sono venuti dubbi dopo la lettura di questi autori, lettura che non dovrebbe avere alcuna incidenza sulla fede di noi TdG?



    Non capisco perché ti stupisci che possano sorgere dei dubbi. Ma è ovvio che siccome le pubblicazioni della Società citano questi autori cristiani antichi a sostegno della veridicità delle sue dottrine, notare che il pensiero di tali autori non è conforme a quanto espresso nelle pubblicazioni, porti a pensare che c’è qualcosa che non va nella veridicità delle dottrine riportate nelle pubblicazioni. A me sembra una cosa normalissima. E’ proprio citando questi autori che la Società conferisce autorità agli stessi in materia di fede. Ne consegue che trovare dei contrasti fra l’insegnamento Tdg e l’insegnamento di questi autori fa nascere delle perplessità.

    Caro Dubbi-no, anch’io ti rinnovo il mio saluto.

    Firmato da
    Bicchiere mezzo pieno, ‘Testimone di Geova con la mentalità aperta al pluralismo”. [SM=g28002]
    La verità non è qualcosa di statico ma è basata su una conoscenza progressiva, in grado di mettere in discussione anche i precedenti concetti raggiunti usando il modello del metodo scientifico
  • OFFLINE
    Justee
    Post: 3,542
    Post: 2,905
    Registered in: 8/27/2004
    Gender: Male
    Admin
    Vice Amministratore
    00 2/3/2007 9:16 AM
    Re:

    Scritto da: Dubbi-no 02/02/2007 18.02
    Ciao mi presento, il mio nick è dubbi-no, da una vecchia canzone che Mietta cantava all’epoca della mia conversione, ho 37 anni e sono un Testimone di Geova da ormai 15 anni, ho 37 anni e sono sposato con una consorella ed abbiamo 2 bambini, in passato ho servito come pioniere regolare ed ho avuto il privilegio di servire come Servitore di Ministero, ma negli ultimi 3 anni, in seguito ad una promozione sul lavoro ho avuto modo di accedere alla biblioteca, e per curiosità ho voluto leggere gli scritti dei “padri della chiesa” come Giustino, Agostino, Tertulliano, ecc. insomma scrittori spesso citati nelle pubblicazioni di noi Testimoni di Geova, tanto citati che di loro mi ero fatto idee precise, invece leggendo le loro opere mi sono reso conto che le loro idee erano ben diverse da come ce le presentano le riviste della Società, molto più vicine a quelle della cristianità piuttosto che a quelle della congregazione dei Testimoni di Geova che dovrebbe essere la restaurazione della primitiva chiesa cristiana, e a dispetto del mio nick adesso i dubbi ce li ho eccome!
    Perciò desidero chiarirli insieme ai foristi, visto che con piacere ho notato che partecipano anche diversi miei confratelli, con i quali potrò sicuramente chiarire tutti i miei dubbi.
    Ciao
    [SM=x511438]



    Essendo questa una presentazione do il mio personale benvenuto a Dubbi nel forum Agape e lo invito ad aprire post che richiamino tutte le questioni aperte nella sua presentazione
    Grazie

    «Il Mondo non sarà mai abbastanza vasto, né l’Umanità abbastanza forte per essere degni di Colui che li ha creati e vi si è incarnato»
    (P. Teilhard de Chardin, La vision du passé, in “Inno dell’universo”, Queriniana, Brescia 1995, p. 76)>>



  • OFFLINE
    sandraN
    Post: 966
    Post: 700
    Registered in: 5/26/2005
    Gender: Female
    Scripta Manent...
    Senior
    00 2/3/2007 11:35 AM
    E' evidente che qui qualcuno interviene senza avere mai letto nemmeno una sillaba di quel che hanno scritto Giustino ed Agostino.

    Che Giustino, vissuto nel II seco E.v., di estrazione filosofica platonica in quanto prima di abbracciare il cristianesimo frequentava ed era introdotto nei circoli del platonismo del tempo, abbia introdotto concetti ellenistici nella dottrina del II secolo, questo è fuori di dubbio.

    Ma questo non significa che quel che scrisse fosse del tutto aderente alle attuali dottrine cattoliche, anzi ( al contrario ) molte sue tesi sono più vicine al cristianesimo primitivo e alle attuali dottrine di noi TdG che non quanto siano vicine a dottrine cattoliche.

    Per quanto riguarda Agostino risalta il fatto che nella sua ultima opera ( la già citata " Ritrattazioni ) torna indietro, riavvicinandosi in diversi punti al cristianesimo primitivo, rispetto alla sue maggiori precedenti opere Come " Città di Dio " e " de Trinidade" di cui gli enunciati praticamente sono state trasferiti quasi in toto nella dottrina cattolica.

    Per quanto riguarda Tertulliano, di cui ribadisco di non aver letto alcunchè, sappiamo però che diverse sue tesi sono considerate eretiche dal cattolicesimo e che non è annoverato da questa come un vero padre della chiesa.

    Infatti il suo sistema dottrinale, per quanto leggo sulle enciclopedie, è ondivago tra dottrine cattoliche e dottrine
    della primitiva congregazione cristiana.

    Pertanto, vorrei invitare qualche forista a pronunciarsi con maggior cognizioni di causa, e non andando a spiluccare su determinati siti religiosamente schierati e pertanto di parte e inattendibili.

    E confermo che una lettura serena dei libri dei cosidetti padri della chiesa a mio parere non dovrebbe affatto turbare un TdG.

    Sandra.

    [Modificato da sandraN 03/02/2007 11.39]

  • OFFLINE
    Stombola
    Post: 416
    Post: 388
    Registered in: 8/13/2006
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Benvenuto
    00 2/3/2007 12:36 PM
    Dubbi-no,

    Benvenuto tra noi....

    Se hai dubbi hai gia un piende fuori...., nel momento in cui decidi di ragionare da capo questa religione e dicidi di rivederla con gli occhi piu scaltri di un 37enne con una conoscieza piu allargata.... cercando di essere il piu obbiettivo possibile ... se non sei fuori poco ci manca....

    Non e' a caso che come il tuo nick dice la WTBTS ripete "Dubbi-No".

    Ti auguro buona fortuna, e ricordati che sara' peggio prima che diventi meglio, ma quando hai visto come fai a tornare indietro..... Qui potrai sicuramente trovare il materiale che vuoi, se parli inglese ti posso dare l'indirizzo di siti che possono essere interessanti, in quanto a risorse.

    Un Saluto
    Stombola
  • OFFLINE
    Dubbi-no
    Post: 630
    Post: 519
    Registered in: 2/2/2007
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Senior
    00 2/3/2007 12:41 PM
    Cara sorella Sandra, apprezzo le tue parole, tuttavia non sono esaurienti in quanto non trovo gli scritti dei “padri della chiesa” più vicini al nostro credo che a quello cattolico, semmai trovo purtroppo l’esatto contrario, inoltre il fatto che Giustino fosse di estrazione filosofica platonica non cambia il fatto che con la sua conversione NON avrebbe dovuto più subire tali “influenze”, sarebbe come dire che un Testimone ex cattolico dovesse subire “influenze” di dottrine cattoliche, so bene che la Società ritiene i “padri della chiesa” influenzati dal platonismo e dottrine pagane, eppure nelle pubblicazioni vengono spesso citate come veraci le loro idee SOLO se conformi a quelle della Società stessa, e questo già mi sembra un modo parziale di vedere le cose, inoltre resta sempre il fatto che NON ci sono prove per poter dimostrare con chiarezza e senza ombra di dubbio che tale “influenza” sia mai avvenuta, ed inoltre le loro opere furono scritte in un’epoca troppo ravvicinata al ministero di Cristo per poterle ritenere già inzuppate dalle dottrine pagane o dal platonismo, perciò ritengo che nella chiesa del II secolo le idee erano quelle che Giustino e Tertulliano descrivono nelle loro opere, nelle quali citano addirittura anche dottrine che richiamano l’insegnamento trinitario, mentre dalle pubblicazioni della Società ho imparato e creduto che tale insegnamento era sorto solo nel IV secolo, e mi viene il dubbio che se nel II secolo c’erano già quelle idee, e qui stiamo parlando anche di cristiani che hanno anche subito il martirio e che avevano pure conosciuto gli apostoli, non vedo perché debba ritenere e SENZA PROVE che loro fossero apostati disposti a morire per le loro idee e che nel I secolo fossero diverse, cioè come le nostre.
    Inoltre Cristo aveva insegnato l’illustrazione del Ricco e di Lazzaro nella quale parla CHIARAMENTE di vita DOPO la morte (era per caso anche Lui influenzato dal platonismo?) ma nonostante tutto la Società non ne accetta l’insegnamento e per idee preconcette (idee negatrici della vita dopo la morte formatisi in America nell’800, e ci sono varie pubblicazioni anche della Società stessa, vedi C.T. Russell, per provarlo!) dà una spiegazione di tale illustrazione con un mare di parole che annacqua il chiaro insegnamento di Cristo riguardo alle conseguenze della condotta del ricco, o che dire del FATTO che nei più antichi manoscritti del NT non si è ancora trovato il Tetragramma, ma nonostante tutto la Società ha inserito il nome divino nella sua traduzione finendo per inserirlo laddove il titolo “Signore” è chiaramente rivolto a Cristo e col solito mare di parole annacqua l’insegnamento di vari passi del NT in contrasto con le dottrine in cui dobbiamo credere, e mi fermo qui per non mettere troppa carne sul fuoco, ma voglio appunto discuterne.
    Non ditemi di parlarne con gli anziani, altrimenti lo sapete bene che finirei segnato e non otterrei lo stesso un chiarimento sui miei dubbi, tra l’altro in passato l’ho già fatto ed ho già avuto i miei guai per questo motivo e sono stato privato del privilegio di servire come “Servitore di Ministero”, dunque prego i foristi di aiutarmi a chiarire i miei dubbi a partire da ciò che ho scritto sopra.
    Ciao.
    [SM=x511438]
1