Freeforumzone mobile

Hotel Rwanda stasera

  • Posts
  • OFFLINE
    35.angelo
    Post: 1,969
    Post: 205
    Registered in: 10/8/2006
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Benvenuto
    00 5/31/2007 6:38 PM
    jon era un fratello ruwandese hutu disassociato dai testimoni di Geova,Harrison invece è un testimone di Geova hutu ,entrambi correvano per sfuggire a sei uomini tutsi muniti di macete,correvano attraverso la giungla,jon correva veloce, molto veloce,si ricordò che appena fuori dalla foresta abitava un suo fratello testimone di Geova tutsi di nome Paul ,arrivò per primo alla casa,e sapendo che era tutsi chiese rifugio,un nascondiglio,rimase li davanti alla porta,ma il fratello Paul testimone di Geova gli disse:'vattene sei un disassociato,non puoi entrare in casa mia,vattene!!!Jon allora iniziò a correre ancora più veloce di prima perchè aveva perso solo tempo davanti a quella porta,mentre correva si voltò vide da lontano che anche Harrison era andato a bussare a casa di Paul,Paul gli apri la porta lo fece entrare subito e richiuse immediatamente la porta.Allora Jon smise di correre e si fermò,pensò per un istante che forse quel fratello avrebbe accolto pure lui se avrebbe fatto un altro tentativo alla casa di Paul,si mise a correre in direzione di Paul disperatamente,ma quando era a 20 metri da quella casa uscirono dai cespugli i sei uomini col macete,tutti e sei se li trovò di fronte!!!Jon venne ucciso. I sei uomini tutsi bussarono alla porta della casa di Paul,Paul essendo tutsi apri la porta e salutò con un inchino quei sei uomini.Uno dei sei gli disse : ciao!fratello tutsi stiamo cercando un hutu che scappava, erano due uno è li per terra morto ma l'altro dove è andato? Paul allora rispose con un bel sorriso è andato di là,correte a prenderlo,e gli indicò la direziene che Jon prese quando fuggi da lui perchè non gli aveva aperto la porta.Allora i sei corsero in quella direzione.Paul fece uscire harrison dal nascondiglio e gli salvò la vita. anni dopo Paul raccontò alle assemblee di distretto di come salvò la vita di un fratello hutu nascondendolo ai tutsi,ne segui un caloroso applauso da parte di tutto l'uditorio,e il presidente dell'assemblea disse a gran voce nel microfono:"noi soli abbiamo un vero amore cristiano puro e sincero!!!la cristianità non è cosi!!!!Loro si scannano tra di loro nelle guerre!!!!"e tutti gli ascoltatori dissero e pensarono che aveva propio ragione e ci fù un secondo applauso maggiore del primo!!alcuni piangevano dalla gioia e si abbracciavano fra di loro dalla commozione sia hutu che tutsi!!!!!-------The End. la Storia è immaginaria con nomi casuali ma puramente possibile nella realtà odierna perchè in africa c'è un altissimo numero di disassociati,pertanto tutto potrebbe essere anche un evento reale o assomigliare alla realtà,di sicuro qualche fratello avrà mostrato misericordia anche ai disassociati,ma qualche altro fratello zelante nelle regole forse potrebbe anche aver agito cosi.-------


    Vediamo sotto come la Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania usa le tragedie per fare propaganda sul suo amore che all'apparenza sembra sincero ma in realtà è tutto PILOTATO.Essa dice apertamente che tra la cristianità non vi è amore sincero!!!è l'unica organizzazione dove regna amore sincero!allego referenze di tipografia della Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania qui sotto.se potete non cancellate questo post come al solito fate con i miei scritti.grazie.


    un***annuario yb97 p. 49 Africa ***

    La neutralità, l’imparzialità e l’amore mostrati dai testimoni di Geova avvicinano le persone alla Parola di Geova e alla sua organizzazione. A questo proposito un fratello dello Zaire scrive: “Nel villaggio di Monigi, alla periferia di Goma, hutu e tutsi non frequentano più le chiese della cristianità, per evitare di attaccar lite l’uno con l’altro per motivi etnici mentre sono in chiesa! Dato che la maggioranza dei rifugiati sono ritornati in Ruanda, la popolazione rimasta nei due villaggi vicini sa che il solo posto in cui hutu e tutsi si radunano in pace è la Sala del Regno dei Testimoni di Geova. Perciò molti hanno chiesto uno studio biblico”.




    *** yb95 pp. 15-16 Testimoni di Geova: Rapporto dell’Annuario 1995 ***

    Tragedia in Ruanda

    Particolare rilievo nelle notizie è stato dato alla situazione del Ruanda e dei paesi vicini. Giorni prima che cominciassero a comparire sui giornali le orribili immagini e storie delle condizioni interne del Ruanda, la filiale del Kenya aveva già provveduto all’evacuazione di tre missionari e fornito sostegno e direttiva ai fratelli coinvolti, benché innocenti, nei disordini. Spontaneamente fratelli dell’Europa, e perfino degli Stati Uniti e di Hong Kong, hanno offerto aiuto.

    Sin dall’inizio delle ostilità fratelli e sorelle sia hutu che tutsi hanno rischiato la vita per proteggere i propri conservi. Alcuni Testimoni sono stati risparmiati, ma non tutti. Tra i forse 500.000 ruandesi che hanno perso la vita c’erano centinaia di testimoni di Geova.

    Un sorvegliante viaggiante del Ruanda ha rischiato la vita facendo più volte un viaggio di 200 chilometri per portare fondi ai fratelli non solo per provvedere alle loro necessità fisiche, ma anche per trasferirli in zone più sicure.

    Sino alla fine di maggio i fratelli sono riusciti a mantenersi in contatto, seppure sporadicamente, con la filiale. Poi si è reso necessario evacuare Kigali e, mentre i fratelli si dirigevano a nord, a un posto di blocco due dei traduttori sono stati uccisi. Circa 200 fratelli e interessati hanno raggiunto i campi profughi della Tanzania a est; alcuni, l’Uganda a nord; altri, il Burundi a sud. Circa 2.000 sono fuggiti a Goma, nello Zaire, e in altre località. La sofferenza sia emotiva che fisica ha colpito ogni famiglia. Mentre passavano il confine, che sollievo è stato per i rifugiati vedere fratelli e sorelle dello Zaire che sventolavano pubblicazioni bibliche per farsi riconoscere. A Goma, Bukavu e Uvira sono stati subito istituiti comitati per coordinare i soccorsi.




    ***torre di guardia w98 1/4 p. 18 par. 16 Un libro di origine divina ***

    Certissimamente! I testimoni di Geova sono ben noti per la loro fratellanza internazionale, che unisce persone di estrazione diversa che normalmente non sarebbero in pace fra loro. Durante i conflitti etnici nel Ruanda, per esempio, i testimoni di Geova di entrambe le tribù protessero le loro sorelle e i loro fratelli cristiani dell’altra tribù, a rischio della propria vita. In un caso un Testimone hutu nascose in casa sua una famiglia tutsi di sei persone della stessa congregazione. Purtroppo la famiglia tutsi alla fine venne scoperta e uccisa. Il fratello hutu e la sua famiglia di fronte al furore degli assassini dovettero fuggire in Tanzania. Furono riferiti molti esempi simili. I testimoni di Geova sono pronti a riconoscere che questa unità è possibile perché il loro cuore è stato profondamente toccato dalla forza motivante del messaggio biblico. Il fatto che la Bibbia possa unire le persone in questo mondo pieno di odio è una prova inconfutabile che viene da Dio.
    Isaia 29:13...‘Questo popolo mi onora con le labbra, ma il loro cuore è molto lontano da me.  Invano continuano ad adorarmi, perché insegnano dottrine e comandi di uomini’”...



  • OFFLINE
    Senzapadroni
    Post: 1,344
    Post: 340
    Registered in: 4/7/2007
    Gender: Female
    Scripta Manent...
    Benvenuto
    00 6/8/2007 11:32 AM
    21:10
    rai1 Hotel Rwanda
    durata 121'
    anno: 2005
    Regia di Terry George
    genere: Drammatico
    ...a proposito...qualcuno si ricorda di anziani che sostenevano che il conflitto Hutu e Tutsi è stato provocato da satana per colpire la minima percentuale di Testimoni di Geova presenti nel territorio? [SM=g27994]
    **************************************************
    Quando scoprirai che la tua anima, il tuo cuore, ogni scintilla d'ispirazione, ogni puntino del vasto cielo azzurro con le sue splendide fioriture di stelle, i monti, la terra, l'assiolo e le campanule, sono tutti tenuti avvinti da un'unico legamento ritmico, da un'unica corda di gioia, d'unità, di Spirito, allora saprai che tutte queste cose non sono che onde del tuo cosmico mare.
    (Paramahansa Jogananda, Meditazioni metafisiche)
  • OFFLINE
    M.Tamburino
    Post: 1,110
    Post: 0
    Registered in:
    Gender: Male
    00 6/8/2007 12:20 PM
    Scusa, senzapadroni, ma chi se ne importa! In qualunque comunità religiosa potresti trovare delle letture di avvenimenti interpretati secondo un'ottica di parte.

    Guardiamoci questo film che oltretutto è "bellissimo" e che dovrebbe farci riflettere personalmente.
  • OFFLINE
    Senzapadroni
    Post: 1,344
    Post: 340
    Registered in: 4/7/2007
    Gender: Female
    Scripta Manent...
    Benvenuto
    00 6/8/2007 12:46 PM
    Re:

    Scritto da: M.Tamburino 08/06/2007 12.20
    Scusa, senzapadroni, ma chi se ne importa!


    E no caro il mio bel Tamburino! E' importante e come! e sai perchè? Perchè sostenere questa tesi significa rendere nulla la morte di milioni di ruandesi, significa che la morte di tutta quella gente serviva solo a sostenere che gli unici portatori di verità fossero i Tdg, martirizzati da un satana contrario ad essi e da un'angelo sterminatore, innalzandosi al di sopra degli altri, mentre tutti gli altri son morti per niente.

    Scritto da: descubridor
    Quoto. L'ossessione e' una brutta bestia.


    Guarda che non sono mica io l'ossessionata, ma quelli che hanno detto sta cosa e cioè gli anziani. Io sostengo invece che tutti (TUTTI) sono stati vittime di questa infame guerra!
    Comunque è un bel film.
    **************************************************
    Quando scoprirai che la tua anima, il tuo cuore, ogni scintilla d'ispirazione, ogni puntino del vasto cielo azzurro con le sue splendide fioriture di stelle, i monti, la terra, l'assiolo e le campanule, sono tutti tenuti avvinti da un'unico legamento ritmico, da un'unica corda di gioia, d'unità, di Spirito, allora saprai che tutte queste cose non sono che onde del tuo cosmico mare.
    (Paramahansa Jogananda, Meditazioni metafisiche)
  • OFFLINE
    M.Tamburino
    Post: 1,110
    Post: 0
    Registered in:
    Gender: Male
    00 6/8/2007 1:07 PM
    Grazie per il bello [SM=g28003]

    Che ci sia stato o meno qualche TdG che si è bevuto il cervello, uno non credo che interessi e due non credo che impedirà al sole di sorgere domani mattina, o di piangere i nostri morti.

    A questo aggiungo, checché se ne dica, la stragrande maggioranza delle persone conosce pochissimo i TdG, il loro impianto dottrinale e sono sicurissimo che, ammesso sappiano cosa è successo in Rwanda, siano men che meno in grado di associarlo alla strumentalizzazione che tu ci riferisci.

    Finiamola con la spasmodica ricerca della contraddizione, perché è come continuare a lamentarsi del perché i cani abbaiano in strada. Abbaiano. Punto.

    [Modificato da M.Tamburino 08/06/2007 13.09]

  • OFFLINE
    stefanobarbapapa
    Post: 1,191
    Post: 536
    Registered in: 5/19/2006
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Senior
    00 6/8/2007 1:15 PM
    a me invece viene in mente la seconda guerra mondiale, dove 12 miglioni di persone sono morte nei campi di concentramento.

    di queste 6 miglioni erano ebrei, e 2000 tdg.

    credo che il paragone sia lo stesso.

    triangoli viola, vittime del nazzismo, si anche loro, ma su 12.000.000 di morti solo 2.000 lo sono state veramente, sopratutto, queste 2.000 non escludono gli altri 11.998.000, perchè se di tragedia si parla per tutti, bisogna non dimenticare gli altri
    se cerchi una mano disposta ad aiutarti, la trovi alla fine del tuo braccio."
  • OFFLINE
    stefanobarbapapa
    Post: 1,191
    Post: 536
    Registered in: 5/19/2006
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Senior
    00 6/8/2007 1:23 PM
    Re:

    Scritto da: M.Tamburino 08/06/2007 13.07
    Grazie per il bello [SM=g28003]

    Che ci sia stato o meno qualche TdG che si è bevuto il cervello, uno non credo che interessi e due non credo che impedirà al sole di sorgere domani mattina, o di piangere i nostri morti.

    A questo aggiungo, checché se ne dica, la stragrande maggioranza delle persone conosce pochissimo i TdG, il loro impianto dottrinale e sono sicurissimo che, ammesso sappiano cosa è successo in Rwanda, siano men che meno in grado di associarlo alla strumentalizzazione che tu ci riferisci.

    Finiamola con la spasmodica ricerca della contraddizione, perché è come continuare a lamentarsi del perché i cani abbaiano in strada. Abbaiano. Punto.

    [Modificato da M.Tamburino 08/06/2007 13.09]





    credo che senza padroni sappia difendere in modo egreggio le sue tesi, e dato che siamo stati entrambi tdg, sappiamo che quello che tu reputi un ipotesi di un folle, tra le file dei tdg sono la regola.
    in relazione a questa faccenda, ricordo che ad una assemblea in cui partcipavano circa 2500 persone, dal podio veniva detto proprio quello che dice lei.

    mi dispiace, tamburino, ma la realtà supera alla grande la fantasia.
    se cerchi una mano disposta ad aiutarti, la trovi alla fine del tuo braccio."
  • OFFLINE
    Senzapadroni
    Post: 1,344
    Post: 340
    Registered in: 4/7/2007
    Gender: Female
    Scripta Manent...
    Benvenuto
    00 6/8/2007 1:26 PM
    Re:

    Scritto da: M.Tamburino 08/06/2007 13.07

    Finiamola con la spasmodica ricerca della contraddizione, perché è come continuare a lamentarsi del perché i cani abbaiano in strada. Abbaiano. Punto.

    [Modificato da M.Tamburino 08/06/2007 13.09]



    Ti risulta che io (IO) sia mai stata alla spasmodica ricerca della contraddizione?
    Mi sa che qui ci sono un pò di schizofrenicucci che non riconoscono un'utente da un'altro e li confondete tra di loro facendo di tutta un'erba un fascio!
    ...o sei tu che sei un pò nervosetto "fuoco di paglia"?
    Calmino eh! Ok si parla di anziani un pò fanatici, ma che
    all'interno della congregazione la fanno un pò da padrone con le loro opinioni personali e discutibili (che tanto in discussione poi non è possibile mettere)
    Il fantismo religioso sta ovunque, non facciamo polemiche, comunque su problemi come questi dell'eccidio e la morte di milioni di persone.

    **************************************************
    Quando scoprirai che la tua anima, il tuo cuore, ogni scintilla d'ispirazione, ogni puntino del vasto cielo azzurro con le sue splendide fioriture di stelle, i monti, la terra, l'assiolo e le campanule, sono tutti tenuti avvinti da un'unico legamento ritmico, da un'unica corda di gioia, d'unità, di Spirito, allora saprai che tutte queste cose non sono che onde del tuo cosmico mare.
    (Paramahansa Jogananda, Meditazioni metafisiche)
  • OFFLINE
    M.Tamburino
    Post: 1,110
    Post: 0
    Registered in:
    Gender: Male
    00 6/8/2007 1:49 PM
    Il clima ha sempre diversi presupposti, mai un solo. Ognuno contribuisce come può e come sa fare [SM=g27987]

    Quello che penso è che, al di là di quello che avviene tra le fila dei TdG in modo più o meno diffuso, rimanga giocoforza confinato tra le fila degli stessi. Non mi pare che l'uomo medio sia mai stato messo di fronte ad una tale strumentalizzazione. Ognuno si trastulla come può, individuo o gruppo che sia. Ma posso ovviamente sbagliarmi.

    Per ognuno di queste aberrazioni, posso portare l'esempio di almeno dieci cattolici che hanno urtato le mie orecchie con considerazioni altrettanto ridicole.

    Quello che però dovrebbe stupire è piuttosto come fa una persona, messa di fronte ad un tale esempio, perdere di obiettività e buon senso. E soprattutto, come passare dal "cos'ha fatto o detto l'altro" al "cosa ho fatto o detto io".
  • OFFLINE
    Senzapadroni
    Post: 1,344
    Post: 340
    Registered in: 4/7/2007
    Gender: Female
    Scripta Manent...
    Benvenuto
    00 6/8/2007 2:06 PM

    it.wikipedia.org/wiki/Genocidio_ruandese
    Di fronte a queste immagini le speculazioni e le strumentalizzazioni di un "signore" dal podio sono da criminali.
    **************************************************
    Quando scoprirai che la tua anima, il tuo cuore, ogni scintilla d'ispirazione, ogni puntino del vasto cielo azzurro con le sue splendide fioriture di stelle, i monti, la terra, l'assiolo e le campanule, sono tutti tenuti avvinti da un'unico legamento ritmico, da un'unica corda di gioia, d'unità, di Spirito, allora saprai che tutte queste cose non sono che onde del tuo cosmico mare.
    (Paramahansa Jogananda, Meditazioni metafisiche)