Freeforumzone mobile

krsna è Gesù?

  • Posts
  • OFFLINE
    Cryptone
    Post: 249
    Post: 73
    Registered in: 1/18/2008
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    00 1/19/2008 7:13 PM
    Presso la religione induista, KRSNA (solitamente anglicizzato in Krishna) è una delle rappresentazioni della Divinità più popolari e venerate, nonché il supremo aspetto di Dio per i vaishnava. Ottava incarnazione di Vishnu, è l'Avatar(l'assunzione di un corpo fisico da parte di Dio, o di uno dei Suoi aspetti) per eccellenza.


    Principe della famiglia reale di Mathura, era l'ottavo figlio di Devaki e Vasudeva
    La morte fisica di Krsna, avvenuta nell'anno 3102 AC(la data di nascita' e' indecisa), segna la fine del Dvapara Yuga, la terza era del mondo, e l'inizio del Kali Yuga, l'era attuale.


    Quando Sri Krishna istruisce Arjuna nella Bhagavad-gita(canto sacro più popolare e amato tra gli induisti, al punto da assumere il titolo di vangelo indù. Bhagavad Gita in sanscrito significa "Canto del Beato"), nel 13° capitolo egli dice al principe Arjuna che tutto quello che Lui gli sta spiegando è stato già presentato nella letteratura vedica “con tutto il ragionamento che riguarda la causa e l'effetto”.


    Attraverso i 18 capitoli della Bhagavad Gita(canto sacro più popolare e amato tra gli induisti, al punto da assumere il titolo di vangelo indù. Bhagavad Gita in sanscrito significa "Canto del Beato"),Krishna - incarnazione di Dio ed identificabile con il nostro "Io" più profondo ed immortale - indica ad Arjuna le tecniche mistiche (Yoga) per liberarsi definitivamente dal ciclo delle nascite e delle morti ed ottenere la liberazione (Moksha). Ad Arjuna viene inoltre spiegata l'importanza dell'azione senza attaccamento al risultato e viene descritto il Bhakti Yoga, l'unione con Dio attraverso l'amore e la devozione.

    La seguente è una lista parziale delle corrispondenze tra Gesù e Krishna:

    • Krishna nacque dalla Vergine Devaki (“La Divina”) il 25 Dicembre

    • Suo padre terrestre era un falegname

    • La sua nascita fu segnalata da una stella nell’est e con la presenza di angeli e pastori, nel qual tempo gli fu fatto dono di spezie.

    • Gli eserciti celesti danzarono e cantarono alla sua nascita.

    • Krishna utilizzò le parabole per insegnare al popolo sulla carità e l’amore, ed egli “visse povero e amava i poveri”

    • Il “discepolo amato” di Krishna fu Arjuna o Ar-jouan (Giovanni)

    • Egli fu trasfigurato davanti ai suoi discepoli

    • In alcune tradizioni egli morì su una pianta o fu crocifisso tra due ladri.

    • Krishna fu ucciso intorno all’età di 30 anni73, ed il sole si oscurò alla sua morte

    • Egli era ritenuto il “Figlio di Dio” e il “nostro Signore e Salvatore”, che venne sulla terra per morire per la salvezza dell’uomo
  • OFFLINE
    @tiskio@
    Post: 329
    Post: 329
    Registered in: 5/24/2006
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Benvenuto
    00 1/21/2008 3:34 PM
    Re:

    Presso la religione induista, KRSNA (solitamente anglicizzato in Krishna) è una delle rappresentazioni della Divinità più popolari e venerate, nonché il supremo aspetto di Dio per i vaishnava. Ottava incarnazione di Vishnu, è l'Avatar(l'assunzione di un corpo fisico da parte di Dio, o di uno dei Suoi aspetti) per eccellenza.



    Questo post era da inserire all'interno di un'altra sezione , anche perchè credo che abbiamo un ragazzo proprio induista che può essere preciso e magari inziare una bella discussione
    penso che la sposteranno


  • OFFLINE
    ShivaBhakta
    Post: 591
    Post: 59
    Registered in: 11/12/2007
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    00 1/21/2008 4:30 PM
    Risponderò quanto ho tempo,il prima possibile.Per ora dici solo che alcune delle corrispondenze elencate sono false e mai successe a Krishna.
  • OFFLINE
    ShivaBhakta
    Post: 591
    Post: 59
    Registered in: 11/12/2007
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    00 1/21/2008 5:43 PM
    Re:

    La seguente è una lista parziale delle corrispondenze tra Gesù e Krishna:

    • Krishna nacque dalla Vergine Devaki (“La Divina”) il 25 Dicembre

    • Suo padre terrestre era un falegname

    • La sua nascita fu segnalata da una stella nell’est e con la presenza di angeli e pastori, nel qual tempo gli fu fatto dono di spezie.

    • Gli eserciti celesti danzarono e cantarono alla sua nascita.

    • Krishna utilizzò le parabole per insegnare al popolo sulla carità e l’amore, ed egli “visse povero e amava i poveri”

    • Il “discepolo amato” di Krishna fu Arjuna o Ar-jouan (Giovanni)

    • Egli fu trasfigurato davanti ai suoi discepoli

    • In alcune tradizioni egli morì su una pianta o fu crocifisso tra due ladri.

    • Krishna fu ucciso intorno all’età di 30 anni73, ed il sole si oscurò alla sua morte

    • Egli era ritenuto il “Figlio di Dio” e il “nostro Signore e Salvatore”, che venne sulla terra per morire per la salvezza dell’uomo



    Le scritture Vediche non dicono affatto che Devaki fosse vergine.Anzi aveva avuto altri figli prima del Signore Krishna.

    Il padre di Krishna,Nanda Maharaja,non era un falagname ma un allevatore di mucche ed un agricoltore.

    Copio qui il racconto della posizione delle costellazioni e altri avvenimenti relativi alla nascita di Krishna.
    www.harekrsna.it/libri_on_line/il_libro_di_krishna/capitol...
    Come il Signore insegna nella Bhagavad-gita, il Suo avvento e i Suoi atti sono tutti assoluti, e colui che riesce a coglierne la natura può entrare subito nel regno spirituale. Non si può paragonare l'avvento del Signore -che avviene per Sua volontà, come spiega il capitolo precedente- alla nascita di un essere comune, costretto ad accettare un corpo materiale secondo le sue attività passate. All'avvicinarsi di quel felice momento le costellazioni si disposero secondo un ordine particolarmente propizio in cui predominava l'influsso della stella Rohini. Questo astro è considerato estremamente favorevole e si trova sotto la diretta supervisione di Brahma. Secondo gli astrologi, il carattere più o meno favorevole di una determinata "ora" dipende dall'ordine in cui dispongono i sistemi planetari, oltre all'ordine delle singole stelle. E al momento dell'apparizione di Krishna i sistemi planetari si disposero spontaneamente in un ordine adatto perché tutto fosse di buon augurio.

    In quel momento, ovunque, all'est come all'ovest al sud come al nord, regnava un'atmosfera di pace e di prosperità. Nel cielo si vedevano stelle favorevoli e sulla Terra, in tutte le città e i villaggi, nei pascoli e nella mente di ognuno, si manifestavano segni di buona fortuna. I fiumi erano gonfi d'acqua e i laghi imperlati di fiori di loto, le foreste erano popolate di uccelli e pavoni meravigliosi, che con le loro compagne aprivano le danze tra i gorgheggi di quei cantori di bosco. E su tutto si spandeva una brezza profumata di fiori creando una sensazione gradevole. I brahmana, che solevano offrire nel fuoco, trovarono che la loro dimora poteva di nuovo accogliere queste offerte, dopo che il fuoco sacrificale era stato quasi escluso dalle loro cause a causa delle persecuzioni dei re demoniaci. Impedita l'offerta di sacrifici, la tristezza si era insinuata nella loro mente, nell'intelligenza e negli atti, ma poco prima dell'apparizione di Krishna, quando i brahmana sentirono risuonare nel cielo le profonde vibrazioni spirituali che annunciavano l'avvento di Dio, la loro mente s'immerse di nuovo nella gioia.

    Gli abitanti dei pianeti Gandharva e Kinnara si misero a cantare, e gli esseri di Siddhaloka e i Carana, dai loro pianeti, cominciarono a offrire preghiere a Dio, la Persona Suprema, mentre sui pianeti celesti gli angeli e le loro compagne, a cui si erano unite le Apsara, aprirono le danze.

    Soddisfatti, i grandi saggi e i deva versarono piogge di fiori. Dalle spiagge giungeva lo sciacquio delle onde, e dal cielo, sopra le acque, il tuono riecheggiava piacevolmente tra le nuvole.

    Quando tutto fu in armonia, Sri Visnu, situato nel cuore di tutti gli esseri, apparve nelle tenebre della notte nella Sua forma di Persona Suprema. Apparve di fronte a Devaki, bella come una dea, e la Sua venuta in quel momento propizio fu come il sorgere della luna piena. Coloro che obietteranno che Sri Krishna apparve l'ottavo giorno della luna calante, in un momento in cui non poteva essere piena, devono sapere che Sri Krishna apparve nella dinastia che aveva come primo anello la luna in persona; così, anche se quella notte la luna avrebbe dovuto mostrare solo uno spicchio di sé, per la grazia di Krishna apparve in tutto il suo splendore, inondata di gioia al pensiero che il Signore entrava nella sua stirpe.

    Il trattato di astronomia khamanikya descrive con precisione l'ordine delle costellazioni al momento in cui apparve Sri Krishna, confermando che il bambino venuto al mondo in quell'istante propizio era il Brahman Supremo, la Verità Assoluta.


    Non vedo un granchè di corrispondenza con la nascita di Gesù Cristo.

    Non è affatto vero che il Signore Krishna visse povero.Al contrario nacqua in una comunità molto ricca e visse con grande opulenza.
    www.harekrsna.it/libri_on_line/il_libro_di_krishna/capitol...
    Krishna decise allora di far costruire una fortezza eccezionale in un luogo dove nessun bipede, uomo o asura che fosse, avrebbe potuto raggiungerla. Là si sarebbe rifugiata la Sua famiglia, al sicuro da ogni pericolo, mentre Lui avrebbe combattuto liberamente contro il nemico. Sembra che Dvaraka facesse parte un tempo del regno di Mathura, perché lo Srimad-Bhagavatam c'informava che Krishna fece costruire la Sua fortezza in mezzo al mare. Ancora oggi si possono vedere nella baia di Dvaraka le rovine di questa fortezza.

    Prima di tutto Krishna fece innalzare, nell'oceano, una possente muraglia che racchiudeva una superficie di 249 chilometri quadrati. Il progetto e la costruzione di questa favolosa opera furono affidati a Visvakarma; nessun altro architetto, infatti, avrebbe potuto erigere una fortezza simile, e per di più sul mare; ma Visvakarma, l'ingegnere dei deva, è in grado di creare capolavori strabilianti in qualsiasi parte dell'universo. Dopotutto, se pensiamo agli enormi pianeti che fluttuano senza peso nello spazio secondo l'ordine cosmico stabilito dal Signore Supremo, la costruzione di una fortezza di 249 chilometri quadrati in mezzo all'oceano non ci sembrerà poi un'impresa così straordinaria.

    Lo Srimad-Bhagavatam ci descrive questa nuova città costruita sul mare, fortezza inespugnabile, Dvaraka: una rete di viali, strade e vicoli s'intersecavano armoniosamente con sentieri e giardini ricchi di kalpa-vrksa, gli alberi dei desideri, alberi speciali che si trovano solo nel mondo spirituale e che non hanno niente in comune con gli alberi che crescono quaggiù -ma per volontà del Signore Supremo tutto è possibile, anche piantare alberi dei desideri in una città marina. Ad accrescere la ricchezza di Dvaraka c'erano portali immensi di squisito gusto artistico, i gopura, -che ancora oggi si possono ammirare nei maggiori templi-, e magnifici palazzi che s'innalzavano fin quasi a toccare il cielo. Sui portali e sui palazzi splendevano giare d'oro per l'acqua (kalasa), poste lassù in segno di buon augurio. Di giare ricolme d'oro, d'argento e di cereali erano piene anche le cantine di ogni dimora, e altre giare d'oro colme d'acqua erano state poste qua e là nelle stanze. Le camere da letto erano incastonate di pietre preziose e i pavimenti erano mosaici di gemme marakata. In ogni casa, poi, era presente la murti di Visnu, adorata dai discendenti di Yadu. Ogni quartiere ospitava uno dei quattro varna -brahmana, ksatriya, vaisya e sudra-, indice che la divisione della società in differenti varna esisteva già a quell'epoca. Al centro si ergeva il palazzo del re Ugrasena con i suoi annessi, splendida città nel cuore della grande città.

    Quando i deva seppero che Krishna stava facendo costruire una città secondo il suo gusto, Gli inviarono dai pianeti celesti il famoso fiore parijata per abbellire i giardini della città. Gli offrirono anche un palazzo per le assemblee, chiamato Sudharma, che si distingueva da tutti gli altri perché chiunque si riuniva in questo palazzo diventava immune dall'infermità e dalla vecchiaia. Varuna offrì un cavallo tutto bianco eccetto le orecchie, nere, che correva alla velocità del pensiero. Kuvera, il tesoriere dei deva, offrì l'arte di raggiungere le otto perfezioni dell'opulenza materiale. Così, ogni deva fece un dono particolare, secondo la sua capacità. Ci sono trentatré milioni di deva e ognuno si occupa di una sezione nell'amministrazione dell'universo, ma tutti vollero cogliere l'occasione per presentare le loro offerte al Signore Supremo che faceva costruire una città di Suo gusto, rendendo così Dvaraka unica nell'universo. Esistono dunque innumerevoli deva, ma nessuno di loro è indipendente da Krishna: Krishna è il Signore Supremo e tutti gli altri sono Suoi servitori, afferma il Caitanya-caritamrta. Così, tutti i servitori del Signore approfittarono della Sua presenza nell'universo materiale per offrirGli il proprio servizio; esempio, questo, che tutti dovrebbero seguire, in particolare coloro che sono nella coscienza di Krishna, perché essi dovrebbero offrire le loro capacità nel servizio al Signore.

    Ultimata la costruzione della nuova città secondo i piani prestabiliti, Krishna vi accolse tutti gli abitanti di Mathura e affidò a Sri Balarama il ruolo di "padre della città". Poi, dopo esserSi consultato con Lui, il Signore uscì dalla città, con una ghirlanda di fiori di loto al collo e disarmato, per incontrare Kalayavana che aveva già attaccato Mathura.

    Kalayavana non aveva mai visto Krishna prima di allora, e scorgendoLo mentre usciva dalla città rimase sbalordito dalla Sua bellezza eccezionale, resa ancor più straordinaria dai Suoi abiti gialli. Passando attraverso le linee dei Suoi guerrieri, Krishna sembrava la luna quando in cielo attraversa le nuvole. Nella sua fortuna Kalayavana riuscì anche a distinguere lo srivatsa, il segno che orna il petto di Sri Krishna , e il gioiello kaustubha che spicca sul Suo torace. Ma la forma di Krishna che egli vide fu quella di Visnu, dal corpo possente, con quattro braccia, e gli occhi come petali di fiori di loto appena sbocciati, Krishna era raggiante di felicità, la fronte elegante illuminava l'ovale meraviglioso del Suo volto, gli occhi erano sorridenti e vivaci, gli orecchini oscillavano. Era propri Lui, Krishna, di cui Kalayavana aveva sentito parlare un tempo nelle meravigliose descrizioni del saggio Narada. Ora rivedeva, nella realtà, tutti quei segni caratteristici, i gioielli sul petto, la splendida ghirlanda di fiori di loto, i Suoi occhi di loto, il profilo armonioso del Suo corpo; sì, ogni dettaglio corrispondeva alle descrizioni del saggio Narada; non c'era alcun dubbio: davanti a lui c'era Vasudeva in persona.


    Il Signore Krishna ebbe addiruttura ben 16.108 spose!Ed ebbe dieci figli da ognuna di queste spose.

    Arjuna fu un grandissimo amico di Krishna ed è un compagno eterno del Signore.Ma non credo proprio che il suo nome significhi "Giovanni".

    Krishna non è morto di crocifissione.Lasciò volontariamente questo corpo facendosi colpire da un cacciatore che Lo aveva scambiato per qualche animale mente Lui era nascosto in un cespuglio.

    Adesso non ricordo precisamentequanto a lungo il Signore Krishna restò sulla Terra,ma comunque circa 150 anni.Gesù visse 33 anni.

    Le Scritture Vediche non considerano Krishna il figlio di Dio,bensì Dio stesso.

    Inoltre si consideri se Krishna e Gesù Cristo sono apparsi in epoche diverse.Gesù venne poco più di 2000 anni fa.

    Mentre Krishna più du 5000 anni fa e lasciò questo mondo nel 3101 a.c.(avanti Cristo).

    Concludo questo mio post dicendo che la teoria secondo cui Gesù Cristo e Krishna siano la stessa persona è semplicemente una "barzelletta".

    Ciao,
    Orlando.










  • OFFLINE
    samanthasam
    Post: 2
    Post: 2
    Registered in: 8/28/2014
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    00 8/28/2014 10:16 PM
    Re: Re:
    opss scusate sono nuova del forum comibno sempre qualche pasticcio. volevo quotare quello che ha risposto alla domanda ma mi ha solo copiato e incollato il mess. quindi l'ho modificato e cancellato e ora è rimasto il mess. cancellato e modificato orma lo avevo inviato!!
    [Edited by samanthasam 8/28/2014 10:19 PM]