Freeforumzone mobile

Gesù, figlio di Dio

  • Posts
  • vipervision
    Iscriviti
    00 1/8/2005 1:06 PM
    Gesù è una figura molto nota a tutti, ma secondo voi cosa è e soprattutto chi è.
    é giusto identificarlo in un bambino o in un uomo morente in una croce?
    é il figlio di dio o è un dio?
    quale scopo ha avuto la sua venuta?
    è interessante confrontarci su di lui.
    La bibbila lo menzioniona come il piu grande uomo che sia mai esistito.

    [Modificato da vipervision 08/01/2005 13.10]

    [Modificato da vipervision 08/01/2005 13.12]

  • OFFLINE
    MauriF
    Post: 10,038
    Post: 1,656
    Registered in: 11/17/2004
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Junior Forum
    00 1/8/2005 1:40 PM
    Per me Gesù Cristo è Dio Onnipotente che si è fatto uomo vero per noi.
    E' Dio Figlio, cioè è "generato" e non è stato creato dalla stessa sostanza del Padre.
    Ciò significa che:
    1)Non è una creatura.
    2)E' con il Padre una cosa sola assieme allo Spirito Santo.

    In pratica è Dio a tutti gli effetti, Dio Figlio.

    E' anche giusto identificarlo con un essere umano, poichè da "spirito puro" si è fatto "spirito incarnato", cioè uomo, per noi.
    Ma non era un semplice uomo, era Dio fatto uomo.

    Figlio di Dio è Dio, nel senso che non è creatura, ma è "generato" come ho detto sopra.

    Lo scopo della prima venuta di Gesù Cristo è l'accollarsi tutti i peccati del mondo, pagare per essi e vincere la morte.
    Perchè si è fatto uomo vero...come noi?
    Perchè si è fatto "nuovo Adamo". Si è messo nelle condizioni di potersi accollare la responsabilità di tutta l'umanità, e per fare questo si è reso uomo vero.
    In pratica ha reso l'umanità "degna" dell'essere partecipe alla divinità. Si è fatto come noi per farci come Lui.
    Si è abbassato al nostro livello per poterci trascinare a Lui alla fine dei tempi e renderci Figli di Dio come Lui e con-Lui.
    In pratica Adamo ha disobbidito a Dio...
    L'intera umanità con lui ha disobbidito a Dio e non si è pentita...non ha seguito il volere di Dio.
    Dio quindi ha deciso di far scendere sulla terra suo Figlio che è Dio con Lui.
    Gesù è diventato "nuovo Adamo" ed ha fatto quello che Adamo avrebbe dovuto fare...cioè seguire il volere di Dio Padre.
    L'umanità tutta "con Gesù Cristo", ha seguito il volere di Dio Padre ed ha riscattato tutti i peccati.
    Ed è difficile comprendere l'estremo amore di un Dio che è venuto sulla terra, si è abbassato al nostro livello per renderci degni...per fare Lui quello che avremmo dovuto fare noi.

    Gesù è un uomo che è nato "senza peccato" e sopra di lui satana non ha potuto far valere il suo "diritto di conquista".
    Non aveva punti deboli, come invece li abbiamo noi...

    Come ha fatto ad accollarsi tutti i peccati del mondo?
    Attraverso la sua santità che è stata condannata ingiustamente...
    Ogni cosa segue, per volere di Dio Padre, una Giustizia Assoluta.
    Per Suo volere nulla può essere "ingiusto".
    Alla luce di questa Giustizia Assoluta, Gesù Cristo, Dio Figlio, si è lasciato condannare, flagellare, torturare ed uccidere "per salvare tutti noi".
    Ha pagato Lui tutto quello che avremmo dovuto pagare noi.

    Oltre a questo ha vinto la morte, è risorto.

    Ha aperto la strada a ciascuno di noi verso Dio.

    [Modificato da MauriF 08/01/2005 13.45]

    -----------------------------------------

    Diceva Rabbi Yeudà in nome di Rav:"Dodici ore ci sono nel giorno: nelle prime tre il Santo, benedetto sia, si dedica alla Torà; nelle seconde tre giudica tutto il mondo e, quando vede che questo meriterebbe la distruzione, si alza dal trono del Giudizio e si siede su quello della Misericordia...(b'Avodà zarà 3b)
  • OFFLINE
    MauriF
    Post: 10,038
    Post: 1,656
    Registered in: 11/17/2004
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Junior Forum
    00 1/8/2005 1:41 PM
    Re: Chi è gesù per voi?

    La bibbia lo menzioniona come il piu grande uomo che sia mai esistito.

    Beh, questa è un'interpretazione personale
    -----------------------------------------

    Diceva Rabbi Yeudà in nome di Rav:"Dodici ore ci sono nel giorno: nelle prime tre il Santo, benedetto sia, si dedica alla Torà; nelle seconde tre giudica tutto il mondo e, quando vede che questo meriterebbe la distruzione, si alza dal trono del Giudizio e si siede su quello della Misericordia...(b'Avodà zarà 3b)
  • vipervision
    Iscriviti
    00 1/8/2005 1:58 PM
    cioè tu credi che dio e gesù siano una stessa persona?
    Nella creazione Dio parla in plurale, cio significa che gesù era con dio e non è dio padre(Geova) ma un dio.
    Il giorno prima di morire disse al padre, perche mi fai questo, sarebbe una contraddizione dire che pregasse a se stesso.
    Molta consfusione si è fatta sulla vicenda gesù, la dottrina cattolica dicimao che si è sposata con altre religioni pagane per affermare la trinità, oppure il natale che dovrebbe rappresentare la nascità di gesù, ma se consultiamo vecchi archivi possiamo notare che i cattolici con i pagani unirono 2 religoni, il 25 dicembre era il giorno della nascita del dio sole, data che è stata fatta coincidere con la nascita di Gesù.
    Per quanto riguarda la trinità, antichi imperatori potenti la forzarono nella dottrina cattolica.
    Che gesù è stato l'uomo piu grande che sia mai esistito penso che pochi lo possano contestare.
    Ci sono davvero tante prove che lui è stato il messia.

  • barnabino
    Iscriviti
    00 1/8/2005 2:03 PM
    Per la Bibbia è "Figlio di Dio" nel senso che gli ebrei davano a questo termine. Non disse mai di se stesso essere Dio o Geova.
  • Chi.dove.quando
    Iscriviti
    00 1/8/2005 2:54 PM
    Re:

    Scritto da: barnabino 08/01/2005 14.03
    Per la Bibbia è "Figlio di Dio" nel senso che gli ebrei davano a questo termine. Non disse mai di se stesso essere Dio o Geova.




    Concordo che per la Bibbia è "Figlio di Dio" nel senso che gli ebrei davano a questo termine", come ben ha illustrato altrove da Topsy. Per questa stessa ragione ritengo che "Non disse mai di se stesso essere Dio", mentre, invece, nel NT (chissà per quale ragione) non è possibile soprassedere ad espressioni che appaiono equivoche, dando effettivamente l'impressione, a chi le coglie, di Gesù/Dio. Solo l'ebraicità di Gesù gioca a favore di un'interpretazione diversa rispetto a quella avanzata da molte confessioni cristiane. Solo la formulazione tardiva del NT ha potuto consentire l'introduzione di concetti extraebraici, come quella di uomo/dio.
  • vipervision
    Iscriviti
    00 1/8/2005 7:36 PM
    Gesù è una figura molto carismatica, quello che colpisce e che nella sua vita terrena ha dimostrato molte qualità del padre, quali la misericordia e il coraggio e la compassione, questo si spiega perche lui avendo vissuto molto tempo con il padre (Geova) per induzione ne ha acquisito le principali qualità e fu chiamato unigenito figlio proprio per questo perche era stato creato direttamente da dio(Giovanni 3:16), lui sapeva di combattere per una giusta causa e per questo non si è mai scoraggiato e contrariamente ad Adamo ed Eva che vivevano in un mondo che non era affatto ostile eppure peccarono, gesù aveva tutti contro, Il diavolo gli mise in un piatto d'argento tutti i regni del mondo ma lui rifiutò contrariamente a quello che ha fatto eva con il frutto.
    Quando penso a Gesù, penso che sia una persona molto potente che quando fu in vita qui ha dato un piccolo assaggio della sua potenza, una persona da ammirare e imitare e smettiamola di immaginarlo un bambinetto>: [SM=g27987]
  • OFFLINE
    MauriF
    Post: 10,038
    Post: 1,656
    Registered in: 11/17/2004
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Junior Forum
    00 1/10/2005 12:04 AM
    Re:

    cioè tu credi che dio e gesù siano una stessa persona?


    Gesù è il Figlio, generato da Dio Padre e "non creato".
    Non è una creatura, è in rapporto padre-figlio con Dio Padre.
    Padre, Figlio e Spirito Santo, allo stesso tempo sono una cosa sola e tre.



    Nella creazione Dio parla in plurale, cio significa che gesù era con dio e non è dio padre(Geova) ma un dio.
    Il giorno prima di morire disse al padre, perche mi fai questo, sarebbe una contraddizione dire che pregasse a se stesso.



    Dio Padre è il Creatore, Dio Figlio è il Salvatore.
    Dio Padre ha creato.
    Il Figlio è sottomesso al Padre, fa la sua volontà...ma è comunque Dio, generato dalla stessa sostanza.



    Molta consfusione si è fatta sulla vicenda gesù, la dottrina cattolica dicimao che si è sposata con altre religioni pagane per affermare la trinità, oppure il natale che dovrebbe rappresentare la nascità di gesù, ma se consultiamo vecchi archivi possiamo notare che i cattolici con i pagani unirono 2 religoni, il 25 dicembre era il giorno della nascita del dio sole, data che è stata fatta coincidere con la nascita di Gesù.
    Per quanto riguarda la trinità, antichi imperatori potenti la forzarono nella dottrina cattolica.
    Che gesù è stato l'uomo piu grande che sia mai esistito penso che pochi lo possano contestare.
    Ci sono davvero tante prove che lui è stato il messia.



    Tue opinioni personali e altamente discutibili.
    La dottrina della Trinità è nella Bibbia:

    evangelici.altervista.org/trinit.html (N.B. E' una fonte cristiana evangelica, io sono cristiano cattolico e riguardo determinate affermazioni differenti ai concetti di cui stiamo parlando, vedi ad es. la presunta "idolatria" delle immagini sacre ecc..., non sono d'accordo con quanto scritto nel sito)

    Riguardo al 25 dicembre, se fai una veloce ricerca capisci che è stata presa una data simbolica per la celebrazione...

    Un uomo potente non compie prodigi con l'autorità di Dio.
    Non c'è uomo sulla terra che abbia compiuto i prodigi che ha compiuto Lui con la propria autorità.

    I profeti compivano i prodigi nel nome del Signore, Lui comandava.
    Nella mia firma c'è un esempio.
    Ogni suo miracolo è compiuto con sua autorità.

    Gesù è Dio.

    [Modificato da MauriF 10/01/2005 0.40]

    -----------------------------------------

    Diceva Rabbi Yeudà in nome di Rav:"Dodici ore ci sono nel giorno: nelle prime tre il Santo, benedetto sia, si dedica alla Torà; nelle seconde tre giudica tutto il mondo e, quando vede che questo meriterebbe la distruzione, si alza dal trono del Giudizio e si siede su quello della Misericordia...(b'Avodà zarà 3b)
  • OFFLINE
    MauriF
    Post: 10,038
    Post: 1,656
    Registered in: 11/17/2004
    Gender: Male
    Scripta Manent...
    Junior Forum
    00 1/10/2005 12:32 AM
    Re:

    Scritto da: vipervision 08/01/2005 19.36
    Gesù è una figura molto carismatica, quello che colpisce e che nella sua vita terrena ha dimostrato molte qualità del padre, quali la misericordia e il coraggio e la compassione, questo si spiega perche lui avendo vissuto molto tempo con il padre (Geova) per induzione ne ha acquisito le principali qualità e fu chiamato unigenito figlio proprio per questo perche era stato creato direttamente da dio(Giovanni 3:16), lui sapeva di combattere per una giusta causa e per questo non si è mai scoraggiato e contrariamente ad Adamo ed Eva che vivevano in un mondo che non era affatto ostile eppure peccarono, gesù aveva tutti contro, Il diavolo gli mise in un piatto d'argento tutti i regni del mondo ma lui rifiutò contrariamente a quello che ha fatto eva con il frutto.
    Quando penso a Gesù, penso che sia una persona molto potente che quando fu in vita qui ha dato un piccolo assaggio della sua potenza, una persona da ammirare e imitare e smettiamola di immaginarlo un bambinetto>: [SM=g27987]



    In Giovanni 3, 16 non c'è scritto che è stato creato da Dio.

    Persona "potente" in che senso?

    Era Dio, comandava su ogni cosa con autorità "sua"...
    Poi mi sembra alquanto poco ambigua l'affermazione:

    Di nuovo il sommo sacerdote lo interrogò dicendogli: "Sei tu il Cristo, il Figlio di Dio benedetto?".
    Gesù rispose: "Io lo sono! E vedrete il Figlio dell'uomo seduto alla destra della Potenza e venire con le nubi del cielo".


    l’apostolo Pietro rispose: “Tu sei il Cristo, il figlio del Dio vivente”. Gesu' replicando disse a Pietro “Tu sei beato, Simone, figlio di Giona, perche' non la carne ed il sangue ti hanno rivelato questo, ma il Padre mio che e' nei cieli. E anch' io ti dico che tu sei Pietro, e su questa roccia io costruiro' la mia chiesa, e le porte dell’inferno non la potranno vincere” (Matteo 16:16-1[SM=g27989].

    Ha detto che fu prima di Abramo... "In verità, in verità vi dico: Prima che Abramo fosse nato, io sono" (Giov. 8:5[SM=g27989]

    ...

    -----------------------------------------

    Diceva Rabbi Yeudà in nome di Rav:"Dodici ore ci sono nel giorno: nelle prime tre il Santo, benedetto sia, si dedica alla Torà; nelle seconde tre giudica tutto il mondo e, quando vede che questo meriterebbe la distruzione, si alza dal trono del Giudizio e si siede su quello della Misericordia...(b'Avodà zarà 3b)
  • vipervision
    Iscriviti
    00 1/10/2005 1:08 AM
    leggendo le tue parole un sorriso se devo essere sincero mi scappa,le tue riposte sono confuse.
    La trinità è una bufala (secondo me e taaaaaanti altri) e molti lo sanno, vatti a legger la storia e vedrai che dei potenti forzarono e annacquarono la dottrina cattolica con la trinità , il collegamento che mi hai mandato non mi spiega nulla e rafforza il mio credo,
    In tutto il mondo antico, fin dal tempo di Babilonia, era comune l’adorazione pagana di triadi, cioè di gruppi di tre divinità. Questa influenza si fece sentire anche in Egitto, Grecia e Roma nei secoli prima di Cristo, come pure al tempo di Cristo e dopo. E dopo la morte degli apostoli queste credenze pagane cominciarono a infiltrarsi nel cristianesimo.
    Così, ad Alessandria d’Egitto, ecclesiastici della fine del III secolo e dell’inizio del IV, come Atanasio, risentirono di questo influsso quando formularono i concetti che portarono alla Trinità, Il puro deismo dei primi cristiani . . . fu cambiato dalla Chiesa di Roma, nell’incomprensibile dogma della trinità. Molte credenze pagane, inventate dagli egiziani e idealizzate da Platone, furono ritenute degne di fede e conservate.
    Nella religione indiana, ad esempio, incontriamo il gruppo trinitario composto da Brahma, Shiva e Visnu; nella religione egiziana troviamo il gruppo trinitario formato da Osiride, Iside e Horus . . .
    Le Scritture indicano chiaramente che Gesù, dalla nascita alla morte, fu in tutto e per tutto un uomo. Giovanni non disse che la Parola si fosse semplicemente rivestita di carne. ‘Divenne carne’, e non fu in parte carne e in parte Dio. Se Gesù fosse stato contemporaneamente un essere umano e divino non si sarebbe potuto dire che era stato reso “un poco inferiore agli angeli.
    Ciò che avvenne al battesimo di Gesù non fa pensare che Dio, Cristo e lo spirito santo siano coeguali. Come uomo, Gesù si sottopose al battesimo per simboleggiare che si presentava al suo Padre celeste. In quell’occasione “i cieli si aprirono” e lo spirito di Dio discese su Gesù come una colomba. Sempre “dai cieli” si udì la voce di Geova che diceva: “Questo è mio Figlio, il diletto, che io ho approvato.
    Mauri quando rispondi per favore non mi dire
    Gesù è il Figlio, generato da Dio Padre e "non creato".
    Non è una creatura, è in rapporto padre-figlio con Dio Padre.
    Padre, Figlio e Spirito Santo, allo stesso tempo sono una cosa sola e tre, non dobbiamo annacquare la verità sarebbe deprimente